Questa è una piccola casa,entrando sentirai odore di rosa,thè e cioccolata.Sarai avvolta da colori tenui e delicati.Ogni oggetto avrà una storia da raccontare,qualche poesia ti cullerà...........e questo è un invito a farti sognar.......
i miei cari lettori:ogni finestrina che si apre è un nuovo sorriso che nasce

Lettori fissi

ME

La casa è la mia passione!Amo le tazze inglesi,i pizzi e i merletti,il rosa e le rose.Amo arredare in romantico,adoro lo shabby-chic, il vintage.Sono felice con le piccole cose,amo i colori dell'autunno,le atmosfere dell'inverno e del natale.Adoro la pioggia che batte sui vetri,i tramonti sul mare e sui tetti delle case,le foto dei miei figli bambini!Mi piace sognare!
PREGO! ACCOMODATEVI!

Prego!Accomodatevi!

Prego!Accomodatevi!

potete sedervi a tavola!

potete sedervi a tavola!

lunedì, maggio 07, 2012

L'ANGOLO DEI RICORDI(racconti,emozioni,nostalgie)

E' un po' che non tratto questa mia rubrica dei ricordi!
Questa città di mare è il paese natìo di mia madre:Gaeta,città di mare e di storia,che si trova nel basso lazio!La leggenda narra che qui morì Caieta nutrice di Enea,da qui il suo nome.All'età di 24 anni mia madre si sposò e andò via da questa città.Qui rimasero mia nonna ,mio zio e la sua famiglia.Ho tanti ricordi a cominciare dall'odore della salsedine,dei dolci e alle barche sul mare.Spesso la domenica partivamo per Gaeta,lungo la strada entravamo in diverse gallerie all'uscita vedute bellissime della costa.Ero così contenta di raggiungere quei vicoli

Mi ricordo l'odore del vino.Il pomeriggio le signore ,si sedevano davanti le case a sferruzzare,l'odore dei sughi e di altri intingoli si confondevano nell'aria,noi bambini,giocavamo a corda, a "regina,reginella,"e "Agli ambasciatori".Da qualche finestra si sentiva cantare.
Ricordo il mio caro zio Antonio che appena arrivavo mi veniva incontro sorridendo,mi dava 50 lire e mi diceva:" vai da Pasquale a comprarti la pastarella".Quando entravo in pasticceria,non sapevo che scegliere,alla fine mio zio mi dava altre 50 lire e  golosona come ero ne mangiavo due.La giornata passava serena e mi divertivo ad esplorare tutti i vicoli intorno.
L'estate,restavo qualche settimana,mi affascinava la casa nel vicolo,in una grande stanza c'era tutto,mia nonna aveva un arredamento un po' shabby senza saperlo!Quel lettino con il copriletto con le balze,le foto antiche uno accanto all'altro,il braciere.La camera da letto si trovava su un soppalco con il pavimento di legno,quando camminavo sembrava dovesse crollare.Io dormivo con mia nonna e al mattino presto mi svegliava la voce di Teresa che gridava"caso fresco"(formaggio fresco)Mia nonna correva giu' a comprarlo....che buono!Io scendevo dietro di lei e aprendo la porta da lontano vedevo  il mare che luccicava per i raggi del sole che lo accarezzavano!
La sera si faceva la passeggiata al porto e arrivavano le paranze dei pescatori con il pesce fresco.
L'estate era il periodo delle feste,quanta gente!
Venivano tutti a vedere questi santi

San Cosma e Damiano:due fratelli medici.Ricordo la bella chiesa "degli scalzi",e la grande scalinata!Quante volte su è giu' per quelle scale e con le amichette giocavamo a battezzare
le bambole!Porto nel cuore tante immagini,colori,profumi,emozioni e affetti.



27 commenti:

giovanna ha detto...

che bello questo racconto...lo hai narrato così bene che mi sembrava di esserci anche io ...grazie
giovanna

jerry ha detto...

Rosetta carissima,mi sembrava di essere là con te per quanta emozione ci hai messo nel raccontare!!!! Sono bellissimi i ricordi dell'infanzia... Baci JERRY

jerry ha detto...

Rosetta carissima,mi sembrava di essere là con te per quanta emozione ci hai messo nel raccontare!!!! Sono bellissimi i ricordi dell'infanzia... Baci JERRY

Lieta ha detto...

Rosetta,lasciatelo dire...hai la capacità di far sognare...quando ti leggo vedo quello che dici!
non aggiungo altro,ciao lieta

Vita Huset ha detto...

Sweet, to read your childhood story.
Greetings Elly

*Maristella* ha detto...

...che bella passeggiata tra viuzze suggestive ed antichi ricordi...che bello!!
Un caro saluto, *Maristella+.

sabrymagic ha detto...

Ero li con te in questo racconto,come ogni volta che ci lieti con le tue stupende storie!!
I tuoi racconti mi catturano,quasi quasi sento i profumi di allora!!
Grazie Rosetta bellissimo questo viaggio!!
Un bacione a.......;D
Sabry!!

Elna ha detto...

What a lovely story and beautiful pictures.

Hugs
Elna

Makeupnonsolo.blogspot ha detto...

Non sono mai stata a Gaeta ma sembra bellissima dal tuo racconto!

ANNA ha detto...

Cara Rosetta quanta emozione traspare dalle tue parole, so quanto ti è cara Gaeta
con tutti i ricordi che ti legano al paese di tua mamma! Ci hai fatto vivere una parte della tua infanzia, sentire le voci , gli odori e i sapori e indirettamente ne ho vissuto una parte della mia...anche se il mio paese di nascita non è Gaeta, i vicoli sembrano gli stessi , mi sono commossa nel vedere i Santi Cosma e Damiano, i due fratelle medici dei quali mia madre era devota , quando si tornava al paese la prima tappa era proprio il santuario a loro dedicato!
ROSETTA hai fatto ancora una MAGIA, con il tuo racconto.... LA REALTA' E' DIVENTATA SOGNO!
Ti abbraccio forte ANNA

fiore ha detto...

Che bello Rosetta, coi tuoi racconti riesci a far vivere anche a noi le tue emozioni ed i tuoi ricordi....perchè non scrivi un libro? ne avresti la capacità, sei davvero in gamba a raccontare....pensaci!
Gaeta deve essere bellissima, sei fortunata ad aver avuto la possibilità di passarci là le tue vacanze da ragazzina!
bacioni carissima!
fiore

lina ha detto...

Grazie ai tuoi ricordi torno un po' bambina. Non sapevo che quei santi fossero medici, mi hai proprio incuriosita, belli i vicoli di Gaeta! A presto, Lina

^_^ M@ddy ^_^ ha detto...

A leggere questo post ho avuto la sensazione di trovarmi tra le pagine di "Piccole donne"...
...che meraviglia !!!
(E che voglia di andare a conoscere Gaeta...sapessi QUANTO amo il mare!)

Un abbraccio, forte!

M@ddy

Donaflor ha detto...

bellissimo questo post dei ricordi!
ci fai quasi rivivere tutti quei bei momenti che hai trascorso li!
a Gaeta ci sono stata tantissimi anni fa!
bellissime anche le foto con i vicoletti!
bacioni

Phạm Minh Tâm ha detto...

( Thank blog for you great - http://www.vatinam.net )

Lady Linda ha detto...

Oh I love your post today. How wonderful and such good memories. Such a lovely place...kind of like a dream to me. Thanks for sharing a part of your life.
Love,
Linda

Lady Linda ha detto...

Oh I love your post today. How wonderful and such good memories. Such a lovely place...kind of like a dream to me. Thanks for sharing a part of your life.
Love,
Linda

Anna ha detto...

Cara Rosetta, hai descritto talmente bene luoghi e sensazioni che anch'io mi sono trovata catapultata nelle tue vacanze a Gaeta ed allo stasso tempo rivivevo le mie in campagna dai nonni materni...quanta gioia e serenità regnavano nei nostri cuori allora!
Grazie per farci vivere dolci emozioni!
Buona giornata cara amica, Anna

Simona ha detto...

Certi ricordi si serbano per sempre e a volte i profumi evocano mondi lontani. Che fortuna averli vissuti, e che bravo lo zio!!!
Un bacio

ziapolly ha detto...

Grazie a te Rosetta posso vedere scorci meravigliosi di Gaeta e, leggendo parola dopo parola, mi sembrava di vederti quando bambina trascorrevi questi giorni così pieni di serenità e gioia. Bellissimi ricordi, emozioni che resteranno dentro il tuo cuore per sempre. Un abbraccio Paola

cinzia corbetta ha detto...

ciao Rosetta, la tua descrizione mi ha trasportata in quel tempo e in quel luogo, anche se non ci sono mai stata...mi è sembrato di sentire gli odori...gli odori son il più persistente dei ricordi, hai notato?
Grazie per questo viaggio nella memoria!
un abbraccio

strega bugiarda ha detto...

Rosetta, non ho parole, sai quanto amo i ricordi e come mi emoziono quando mi accosto alla semplici meraviglie del passato, alle nostre estati con i nonni, ai giochi spensierati e senza tutti i pericoli di adesso, per strada e di fronte casa.
Grazie cara, mi hai fatto venire il desiderio di andare a Gaeta...mahhh chi lo sa se un giorno mi sarà possibile.
Ti stringo forte forte
La streghetta stregata da Rosetta

lory ha detto...

sei perfetta nella descrizione dei tuoi ricordi, ci accompagni per mano e ci fai rivivere le tue emozioni...sei proprio brava...un bacione Lory

paola ha detto...

Mi sembra quasi di essere stata lì con te Rosetta! Grazie per la condivisione di questi ricordi così semplici, ma allo stesso tempo importanti :)
Baci
paola

Gilda - Sweet Sweet Home ha detto...

Il tuo racconto mi ha trasportato indietro nel tempo in una città che non conosco, Ho assaporato i suoi profumi e ho giocato insieme a te nei suoi vicoli. Grazie per questo magnifico sogno che ci hai regalato. felice notte dolcissima Rosetta

Anonimo ha detto...

cara rosetta hai raccontato cose di cui sento parlare ma dette da te mi sembra di averle vissute......ciao nico

Anonimo ha detto...

Cara cugina..nn puoi capire l'emozione che ho nel cuore in questo momento, leggendo il tuo racconto su mio padre e guardando queste meravigliose foto della mia citta'.... voglio ringraziarti davvero con tutta me stessa x avermi raccontato delle cose di cui nn ero a conoscenza, come il fatto delle 50 lire di papa'.. sappiamo tutti in famiglia che uomo fosse e che ricordo ha lasciato.. grazie Rosetta tvb. Ortensia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
The Romantic Rose

Pagine