Questa è una piccola casa,entrando sentirai odore di rosa,thè e cioccolata.Sarai avvolta da colori tenui e delicati.Ogni oggetto avrà una storia da raccontare,qualche poesia ti cullerà...........e questo è un invito a farti sognar.......
i miei cari lettori:ogni finestrina che si apre è un nuovo sorriso che nasce

Lettori fissi

ME

La casa è la mia passione!Amo le tazze inglesi,i pizzi e i merletti,il rosa e le rose.Amo arredare in romantico,adoro lo shabby-chic, il vintage.Sono felice con le piccole cose,amo i colori dell'autunno,le atmosfere dell'inverno e del natale.Adoro la pioggia che batte sui vetri,i tramonti sul mare e sui tetti delle case,le foto dei miei figli bambini!Mi piace sognare!
PREGO! ACCOMODATEVI!

Prego!Accomodatevi!

Prego!Accomodatevi!

potete sedervi a tavola!

potete sedervi a tavola!

venerdì, febbraio 24, 2017

L'ANGOLO DEI RICORDI(racconti, emozioni e nostalgie)LE MIMOSE DI FEBBRAIO

Un odore può inebriarti e portarti indietro nel tempo!
Se metto il naso nelle mimose mi ritrovo in un tempo lontano......
Mattina di febbraio, grembiule bianco con fiocco azzurro, calzettoni e cartella di cuoio, cerchietto in testa.
Nel giardino davanti la scuola, già qualche ramo in fiore preannuncia l'imminente primavera,
ma è ancora inverno!In classe la vecchia stufa a legna e più in la al muro i nostri cappotti, sciarpe e cappelli attaccati all'attaccapanni di legno.Anche i banchi sono di legno e scricchiola il seggiolino quando ti siedi.La cattedra della maestra è di legno scuro, quasi nero lucido.
E' qui che comincia il mio primo amore verso questo fiore giallo.
Sì perché a febbraio la mia maestra aveva sempre sulla cattedra un mazzolino di mimose.
L'odore della mimosa si confondeva con quello del legno e della cenere nella stufa.
E noi disegnavamo mascherine di Arlecchino e Brighella che poi coloravamo e ritagliavamo.
E le mamme portavano castagnole e frappe e l'aula profumava di zucchero, arance e mandarini.
Ricordo anche il quaderno dei fiori!La nostra maestra ci faceva attaccare un fiore per ogni mese nelle pagine del quaderno e ci spiegava ogni cosa di esso e noi scrivevamo il suo nome.

Più tardi nell'adolescenza anche qui il ricordo della mimosa è legato alla scuola.
Si perché quando uscivamo da scuola, c'era un grande albero e noi ragazze ci arrampicavamo per prendere le mimose.E nella mia camera mentre studiavo ed ascoltavo la musica le mimose mi davano energia!La sera mia madre diceva mettile fuori al balcone.E così facevo e dopo la notte erano più belle.

Quando mi sono fidanzata con mio marito ero molto giovane, praticamente una ragazzetta.Era febbraio, c'era un gran vento che inondava l'aria del profumo delle mimose.E mentre tornavamo da una  festa.Quelle feste che si facevano in casa alle tre del pomeriggio con il giradischi dove si ballavano i lenti e si ascoltava Battisti, dicevo mentre tornavamo a casa mio marito allora anche lui un giovane ragazzo, si arrampicò e mi riempi di mimose.
Da allora la mimosa è diventato il nostro fiore!Ancora ora dopo tanti anni, a febbraio mi porta le mimose.
Per me valgono più di un mazzo di fiori comprati dal fioraio.
Ed anche l'altro giorno è arrivato con le mimose ed il mio cuore si è illuminato!


Ed ora sono qui sul tavolo........è ancora febbraio!
THE ROMANTIC ROSE

11 commenti:

Maira ha detto...

Bellissimi i tuoi ricordi, da pelle d'oca.

Anche l'altro giorno mio marito mi ha portato delle mimose...

Ora sono sul tavolo in mansarda, mi piace tenerle al centro quando pranziamo o ceniamo, anche se siamo solo in due. Sono lì da lunedì, e ora i soffici granelli gialli son diventati più piccoli e un po' più scuri, ma ancora profumano.

Ed è ancora febbraio.


Maira

Anonimo ha detto...

Come sai raccontare tu....
nessuno!😍
Nei miei ricordi belli e meno belli ci sono sempre le violette!
Un abbraccio Etta

Daniela ha detto...

Oh, mia cara, mi hai davvero commossa, delle mimose mi sembra quasi di sentire il profumo in questo istante ... quanti ricordi anch'io ho legati a questo fiore, dalla mia infanzia alla mia adolescenza ... sono nata in febbraio, ed ogni mazzo che per il mio compleanno i miei cari, poveri nonni mi donavano con tutta la loro gioia, tra fresie, anemoni, tulipani, aveva sempre un rametto di mimosa ... tempi che non ci sono più, ma che ci appartengono, fanno parte di noi e nessuno potrà mai privarcene ...
Grazie ...

Ti abbraccio ... toccata nel profondo ...

Dany

lory ha detto...

ci fai vivere le tue stesse emozioni attraverso i tuoi dolci ricordi...mi sembra di sentire il profume della mimosa ...e bravo Massimo!!!!!! un abbraccione e buon fine settimana Lory

Alessandra ha detto...

Ma che romantico anche tuo marito! Bravissimo e bravissima tu che, attraverso il profumo della mimosa, ci hai portato in questo dolce viaggio nel tempo
Bacioni Alessandra

A Casa Madeira ha detto...

Muito linda; adorei a sua casa.
Prazer em comhecer seu blog
janicce.

Rosy ha detto...

Carissima Rosetta quanti ricordi meravigliosi legati ad un fiore che per te ha avuto un ruolo fondamentale in quanto presente nei momenti più belli della tua vita!!
Un fiore che parla d'amore e che rimanda alla mente momenti per te speciali in quanto carichi di valore affettivo..momenti lontani ma incancellabili,indelebili che mai e poi mai passerano in quanto vivranno per sempre nel tuo cuore:))).
Un abbraccio e buon fine settimana:)).
Rosy

domenica.60 ha detto...

Tenero romanticismo che riempie anche il mio cuore di ricordi .
Franca

Francy ha detto...

I ricordi nostalgici che la mimosa suscita in te, io li rivivo con il glicine che ricopriva i cancelli della mia amata scuola elementare. E' sempre un piacere leggerti cara Rosetta.
Buona domenica!
Francy

teresa p ha detto...

bellissimo post!!!! bellissimi ricordi! è bello vederti perderti nei ricordi, e seguirti fra queste dolci parole di blog...la maestra con le mimose sulla cattedra...il quaderno dei fiori...ma che bello! e i ricordi di adolescente, e di giovane fidanzatina.. bellissimo! e bravo bravo bravo tuo marito che è romantico come allora!!! bravissimi entrambi! baci. titty p. da bari

teresa p ha detto...

bellissimo post!!! è bello seguirti perderti nei tuoi ricordi, e leggere le tue dolci parole! la maestra che aveva le mimose sulla cattedra ! e il quaderno dei fiori!!! stupenda idea!! e i ricordi da adolescente, e poi da ragazza fidanzata...bellissimo... e bravo bravo bravo tuo marito dall'animo romantico che ti regala le mimose! bravi entrambi!!! bacioni. titty p. da bari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
The Romantic Rose

Pagine